Azienda Agricola

Azienda Agricola La Morella

Grazie ai suoi 32 ettari di terreni, la Morella produce albicocche biologiche e pesche, oltre che vino, olio e molto altro ancora

La masseria La Morella sorge al centro dell’omonima azienda agricola Morella. Si tratta di una tenuta vasta di 32 ettari, situata al centro di uno dei più fiorenti comparti agricoli italiani: la Piana del Sele. L’azienda agricola Morella, o “La Morella”, nome con cui la comunità locale chiama da secoli la proprietà, è interamente dedicata alla produzione di colture biologiche, sia in serra che in campo aperto.

Il vigneto della masseria La Morella
Le produzioni agricole de La Morella

L’azienda agricola e l’agriturismo

Il connubio tra la componente agricola e quella turistica è una misura della qualità e della serietà di una attività di agriturismo, in cui l’agricoltura è l’attività prevalente. Per di più, una parte dei terreni dell’azienda sono stati riconvertiti per essere messi direttamente a disposizione dell’agriturismo, con la produzione di una ampia varietà di prodotti “bio”, esclusivamente destinati ai nostri clienti. Si tratta di tante piccole produzioni che affiancano quelle che, su scala molto più ampia, impegnano il resto dell’azienda agricola. Così nascono:

  • il nostro albicoccheto che consiste in alberi di recente impianto, oramai entrati in piena produzione bio (clicca qui per il certificato bio)
  • il nostro orto che, parzialmente in pieno campo e parzialmente sotto serra, fornisce la massima varietà di prodotti bio, raccolti direttamente per il nostro ristorante: ortaggi, legumi, insalate, aromatiche
  • il nostro olio, che potrete gustare a tavola
  • i nostri piccoli agrumeti, per la produzione di marmellate e limoncello, e (nella giusta stagione) di spremute fresche
  • il nostro vino, che si sta affermando come una realtà che va ben al di là del consumo in azienda

PRODUZIONI AGRICOLE DELL’AZIENDA AGRICOLA

La certificazione BIO è ad opera dell’ICEA. La superficie sotto serra, pari a circa 50.000 metri quadrati, è utilizzata per la coltivazione di rucola, spinacino e bietoline a foglia rossa. Si tratta di prodotti agricoli destinati agli scaffali della grande distribuzione agroalimentare in Gran Bretagna. La restante superficie dell’azienda in pieno campo, di circa 270.000 metri quadrati, è a sua volta utilizzata per un’ampia varietà di colture, fra cui:

  • albicoccheto, organizzato su 4 diverse varietà, di recente impianto oramai entrato in piena produzione certificata bio (clicca qui per il certificato).
  • vigneti: buona parte recentemente reimpiantati, producono un ottimo aglianico, il vitigno per eccellenza della regioni meridionali peninsulari, che viene vinificato in purezza e invecchiato in botti di rovere francese nelle nostre cantine
  • erbe aromatiche: produciamo in gran quantità salvia e rosmarino e, in minore quantità, lavanda, timo, origano, maggiorana, echinacea, menta, melissa, issopo, ruta. Periodicamente esse vengono tagliate e vendute in rametti destinati a essere utilizzati come prodotti freschi, sottovuoto, come prodotti secchi o come talee per i vivai
  • colture foraggiere: mais ed erba medica
  • colture ortive di stagione: fagiolino, lattuga, cavolfiore

Una quota della superficie in pieno campo è, infine, ceduta in fitto.