Fattoria didattica

La masseria La Morella è una fattoria didattica, che insegna ai bambini le bellezze della natura

Fattoria didattica La Morella

Uno dei compiti più difficili che abbiamo ricevuto dai nostri antenati è quello di preservare la terra dove viviamo. Per questo, insegnare ai nostri figli il rispetto della natura, attraverso una fattoria didattica è un investimento sul futuro. La masseria La Morella, infatti, è regolarmente iscritta all’albo delle Fattorie didattiche della Regione Campania.

Fattoria didattica in Campania
Agriturismo con fattoria didattica
La fattoria didattica La Morella

Fattoria didattica in Campania La Morella

Alla fattoria didattica in Campania, masseria La Morella, proponiamo un’interpretazione di agriturismo diversa da quella comunemente intesa, coerente coi principi ispiratori di questa attività. La Morella non è un ristorante in campagna per le gite della domenica, ma una vera azienda agricola impegnata principalmente nelle attività di produzione orticola e vinicola.

Da anni perseguiamo inoltre l’obiettivo di contemperare la crescita della nostra attività e la massima riduzione del suo impatto ambientale. Gli esempi di tale approccio sono molti, e comprendono aspetti più comuni, come la raccolta differenziata, e altri più rari, come le coltivazioni interamente biologiche (certificate ICEA), la produzione autonoma di energia pulita con un impianto di pannelli fotovoltaici e la vasca di fitodepurazione per le acque di scarico.

I programmi della fattoria didattica in agriturismo

La fattoria didattica in agriturismo La Morella propone programmi didattico-ricreativi, strutturati sulle esigenze delle scuole di ogni ordine e grado, e finalizzati all’apprendimento pratico di tematiche che interessano le produzioni agricole e agrituristiche. Tali attività sono seguite da operatori specializzati secondo il metodo dell’imparare facendo. A disposizione dei ragazzi ci sono oltre 6.000 metri quadrati attrezzati a verde.

La giornata comprende una visita alla imponente struttura settecentesca dell’azienda (oltre 3.000 metri quadrati coperti), dotata delle caratteristiche di un piccolo villaggio (casa patronale, ricoveri per braccianti, colombaia, chiesa, pozzi, forno per il pane, cantina, le “bufalare” dove si lavorava anticamente la mozzarella, ecc). Dopo la visita, la classe svolge attività all’interno del centro aziendale a seconda del programma scelto.